FITA VENETO / MASCHERA D'ORO: venerdì 23 marzo concerto per il festival

Non poteva che essere una creazione di Andrea Palladio come Palazzo Chiericati ad accogliere, venerdì 23 marzo alle 21, ad ingresso libero nel Salone d'Onore, la prima esecuzione a Vicenza di "Shape" (ed. Velut Luna, distribuzione Believe Digital), l'album che il compositore e pianista Roberto Jonata ha dedicato alla sua città e alle emozioni suscitate dalle sue bellezze artistiche, e che la Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) del Veneto ha scelto come colonna sonora del suo Festival nazionale "Maschera d'Oro", la cui 30ª edizione si concluderà sabato al Teatro San Marco.
«Mi ha fatto molto piacere fare di questo mio album, così personale e speciale, la colonna sonora di un festival importante e storico come la Maschera d'Oro - commenta Jonata -. Il nesso tra il mio lavoro e questa bella manifestazione, in effetti, è forte. L'ha ispirato Vicenza, città che da molti anni ospita la kermesse. È nato dalle emozioni prodotte dalle meraviglie dell'arte, sensazione che appartiene naturalmente anche a chi ami il teatro. Inoltre è dedicato in particolare ad Andrea Palladio, nel cui Teatro Olimpico si svolge da ventiquattro anni, grazie a Confartigianato Vicenza, il Premio Faber Teatro, abbinato alla Maschera d'Oro, i cui vincitori hanno la possibilità di esibirsi, per un'indimenticabile sera, sul suo palcoscenico».
Aperta da un saluto del presidente di Fita Veneto Mauro Dalla Villa e del presidente del Festival, nonché vicepresidente nazionale Fita, Aldo Zordan, il concerto spazierà fra brani di "Shape" (in inglese "Forma") e alcune composizioni tratte da altri lavori del musicista.
Diplomato con il massimo dei voti in Pianoforte al Conservatorio «Arrigo Pedrollo» di Vicenza, Roberto Jonata ha pubblicato il suo primo album nel 2002, raccogliendo reinterpretazioni di brani di autori post-romantici e del Novecento ("Roberto Jonata plays"). Passato alla composizione, prima di "Shape" ha pubblicato altri quattro lavori da studio: "Composte Passioni" (2006), "Piano Solo" (2008), "Colors" (2012) e "Infinity" (2014), il cui brano "Blu Profondo" ha superato i 3 milioni e 300mila ascolti in streaming sulla piattaforma Spotify, venendo premiato agli Akademia Music Award di Los Angeles come "Best ambient/instrumental song"; l’intero album ha collezionato attorno ai 5 milioni di ascolti. Oltre ad aver scritto alcune colonne sonore, Roberto Jonata ha collaborato con numerosi artisti, tra i quali Joana Amendoeira ed Hevia.
Per informazioni, Segreteria Fita Veneto (0444 324907, dalle 9 alle 13) e www.fitaveneto.org.


Il compositore e pianista Roberto Jonata

Nessun commento:

Posta un commento