FORMAZIONE GIOVANI / ITAF 2018: ecco i nomi dei giovani selezionati

Resi noti i nomi degli otto giovani che parteciperanno alla quinta edizione di “Itaf - International Theater Academy of Fita”, il percorso di alta formazione promosso, con la direzione artistica di Daniele Franci, dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita). A superare le selezioni, svoltesi a Roma il 17 gennaio, sono stati Alba Morosini dalla Lombardia, Alexei Coianiz dal Friuli-Venezia Giulia, Anna Basso dal Veneto, Davide Fasano dalla Calabria, Denise Marabini dal Lazio, Gabriele Pezzi dall’Emilia Romagna, Gaetano Velardi dalla Campania e Silvia D’Anna dalla Sicilia.
Per loro inzia così un’avventura artistica e umana che li porterà a vivere quattro seminari di una settimana ciascuno nella sede della scuola di alta formazione Fita di Reggio Emilia (dal 5 al 12 febbraio, dall’11 al 18 marzo, dal 7 al 14 maggio, dall’8 al 15 luglio), una settimana in Belgio, dal 3 al 10 agosto al Festival “Les Estivades”, e ancora, in ottobre, una settimana in Olanda, a Utrecht.
Per altri quattro giovani si aprirà invece un percorso formativo di due settimane (la quarta a Reggio Emilia e quella fissata in Belgio): si tratta di Fabio Dalla Zuanna dal Veneto, di Francesco Di Giuseppe dalla Sicilia e di Manuela Accardo e Miriana Cifelli, entrambe dal Lazio.
«Con la selezione dei partecipanti - commenta Carmelo Pace, presidente nazionale Fita - si chiude la prima fase del progetto, per la quale dobbiamo ringraziare sia i giovani attori che hanno voluto mettersi alla prova, sia tutte le regioni Fita che hanno colto l’importanza di questa occasione offerta ai ragazzi, organizzando le selezioni regionali. Ringrazio anche chi si è assunto la responsabilità della scelta finale: la coordinatrice della Commissione Formazione Fita, Fiammetta Fiammeri, il direttore artistico di Itaf Daniele Franci e la direttrice Maria Grazia De Marco, nonché il direttore artistico Fita, Mauro Pierfederici, che ha condiviso il percorso. L’elevata partecipazione all’iniziativa e il suo successo sono la prova che quando c’è squadra i risultati si vedono subito. Per questi giovani iniziano ora un percorso artistico di alto livello e un’esperienza di vita indimenticabile, di cui un giorno, mi auguro, potranno farsi testimoni attivi: intanto - conclude Pace - li ringraziamo per averci creduto».

Un gruppo di candidati a Itaf 2018

Un altro momento delle selezioni a Roma

Un momento dell'edizione 2017 di Itaf in Olanda (FOTO: TAMARA BOSCAINO)

Nessun commento:

Posta un commento