mercoledì 8 novembre 2017

FITA NAZIONALE / Approvata la legge sullo spettacolo dal vivo: soddisfazione della Federazione

«Accogliamo con viva soddisfazione l’approvazione della legge delega di riordino del settore dello spettacolo dal vivo: un risultato importante e atteso, per il quale come Federazione Italiana Teatro Amatori ci siamo schierati attivamente, soprattutto dopo l’incontro avuto lo scorso ottobre con il ministro Franceschini. Ora siamo pronti a guardare avanti, per dare il nostro fattivo contributo perché questa legge sia davvero una solida base di sviluppo per la cultura nel nostro Paese».
Questa la prima dichiarazione di Carmelo Pace, presidente nazionale della Fita, alla notizia dell’approvazione in via definitiva alla Camera della legge quadro sullo spettacolo dal vivo, per sostenere la quale nei giorni scorsi il mondo del teatro amatoriale – del quale Fita è leader in Italia con 1400 compagnie aderenti e 23mila iscritti – aveva tra l’altro emesso un documento unitario, la cosiddetta “Carta di Pesaro”, firmata dallo stesso Pace e da Antonio Perelli per la Uilt.
Numerose le novità introdotte dalla legge. Tra le più interessanti per il settore, il riconoscimento del valore delle pratiche artistiche amatoriali, della canzone popolare d’autore, del teatro di figura e dell’arte di strada, l’estensione del sostegno statale alla musica popolare contemporanea, ai carnevali storici e alle rievocazioni storiche; e così pure la creazione di un Consiglio superiore dello spettacolo, in sostituzione della Consulta, con compiti di consulenza e collaborazione in materia di politica di settore.
«Ora è il momento di rimboccarsi le maniche e perfezionare quanto iniziato con questa legge, come anticipato durante l’incontro con il ministro Franceschini – conclude Pace -. Fita c’è ed è pronta a fare la propria parte: con la forza dei suoi settant’anni di esperienza e la viva energia di un mondo amatoriale del quale viene finalmente riconosciuto il ruolo sociale e culturale».

Nessun commento:

Posta un commento