lunedì 6 novembre 2017

FESTIVAL CITTÀ DI VITERBO / Vince La Calandra di Tuglie

Con lo spettacolo “Amleto vs Romeo” di Fabiano Marti, per la regia di Giuseppe Miggiano, la compagnia La Calandra di Tuglie, in provincia di Lecce, ha vinto la XXII edizione del Festival Nazionale “Premio Città di Viterbo - Memorial Francesco Mecaroni”: «La perfeta alchimia fra classico e contemporaneo – recita la motivazione – ha permesso all’autore di realizzare una accurata rilettura scenica in grado di soddisfare il difficile palato dell’appassionato teatrale». Allo spettacolo de La Calandra è andato anche il premio Media & Sipario, messo in palio dalla testata giornalistica online.
Per la regia, il premio è andato a Carolina de la Calle Casanova per “Virginia va alla guerra” della Compagnia Estragone di San Vito al Tagliamento (Pordenone), che con Norina Benedetti ha conquistato anche il premio per la migliore attrice protagonista; tra gli attori protagonisti, invece, ex-aequo per Fabiano Marti e Federico Della Ducata de La Calandra, mentre come attore non protagonista è stato premiato Angelo Polce degli “Amici del Teatro” di Valmontone (Roma) ne “Il malato immaginario” di Molière, spettacolo che si è aggiudicato anche il premio per i migliori costumi.
Ma la giornata ha visto la consegna anche di altri riconoscimenti: il Premio Memorial Francesco Mencaroni andato a Sandro Calabrese per “Ben Hur” di Gianni Clementi, messo in scena da La bottega dei ReBardò di Roma; e il Premio Rotary, assegnato alla compagnia “Saro Costantino” di Rometta (Messina) per “La Giara” di Luigi Pirandello, spettacolo che si è aggiudicato anche il premio per il miglior allestimento.
La cerimonia di premiazione si è svolta domenica 5 novembre nella Sala Regia di Palazzo dei Priori, bella conclusione di un’edizione che ha visto sfidarsi cinque compagnie, fra l’Auditorium dell’Università della Tuscia e il rirovato Teatro dell’Unione. All’appuntamento hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore alla Cultura del Comune di Viterbo Antonio Delli Iaconi, il consigliere nazionale Fita Pasquale Manfredi, il presidente del Comitato Fita di Viterbo Bruno Mencarelli e Fiammetta Fiammeri, in rappresentanza della Confederazione Europea per il Teatro Amatoriale (Coepta).


Nessun commento:

Posta un commento