mercoledì 25 ottobre 2017

FITA NAZIONALE / Carmelo Pace: «A Pesaro lavoreremo ad un documento congiunto da presentare al ministro Franceschini»

A pochi giorni dall’incontro con il ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, on. Dario Franceschini, la Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) si prepara al convegno sul tema “Ruolo e attese del teatro non professionistico in Italia”, programmato per sabato 28 ottobre nell’ambito del 70° Festival di Pesaro. Un appuntamento importante di per sé - visto che vi parteciperanno le principali rappresentanze del settore, del quale Fita è leader con oltre 1.400 compagnie aderenti e 23mila associati -, ma con un obiettivo speciale in più, come dichiara il presidente nazionale della Federazione, Carmelo Pace: «A seguito del colloquio avuto con il ministro, Fita si farà parte attiva per la stesura di un documento congiunto, richiestoci dall’on. Franceschini, che evidenzi lo spessore e il ruolo del teatro amatoriale in Italia e sostenga l’esigenza di una rapida approvazione del disegno di legge sullo spettacolo dal vivo: un testo che già riconosce la realtà amatoriale, ma che successivamente potrà essere perfezionato in fase di decreti attuativi, anche grazie ad un dialogo diretto, sollecitato dallo stesso ministro. Si tratta di un’occasione importante di concreta collaborazione, che come Fita intendiamo portare avanti con il massimo impegno».
Il convegno si svolgerà a partire dalle 9.30 nella Sala della Repubblica del Teatro Rossini e consentirà una panoramica sulla situazione nazionale (ma non solo) di questo settore, toccando temi nevralgici quali l’azione del mondo amatoriale nel campo della formazione (fra linee guida del Miur e possibilità di creazione di un registro nazionale degli operatori), la sua funzione sociale, le normative in materia di fisco e Siae e lo status giuridico di compagnie e attori amatoriali. Il tutto con l’intervento di operatori ed esperti, tra i quali, oltre a Pace e ai presidenti della Uilt, Antonio Perelli, e della CoFAs, Gino Tarter, anche il docente del Dams di Bologna Marco De Marinis, la critica teatrale olandese Joke Elbers e, sempre per la Fita, il direttore artistico Fita Mauro Pierfederici, la coordinatrice della Commissione Formazione Fiammettta Fiammeri, il consigliere nazionale delegato ai rapporti con la Siae Giunio Lavizzari Cuneo e Maria Grazia De Marco per FitaFormazione.
I risultati del convegno saranno riportati domenica 29 ottobre alle 10, nel corso della cerimonia di premiazione del 70° Festival di Pesaro.
Tra venerdì 27 e domenica 29 ottobre, inoltre, a Pesaro la Fita terrà anche il proprio consiglio federale, con la partecipazione del proprio direttivo nazionale e dei presidenti dei comitati regionali .

Nessun commento:

Posta un commento