mercoledì 27 settembre 2017

FITA NAZIONALE / PREMIO FITALIA: le nominations

Svelate le nominations dei Premi Fitalia 2017, gli «oscar del teatro» della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), che saranno consegnati venerdì 29 settembre alle 21, al Teatro San Carlo da Sezze di Roma, nell’ambito della 30ª Festa del Teatro.
Per il migliore spettacolo della kermesse, la terna dei candidati al gradino più alto del podio è formata da “Ben Hur” di Gianni Clementi, proposto dalla compagnia La bottega di ReBardò di Roma, “Venerdì 17” di Antonio Grosso, presentato da Tra Palco e Realtà di Portici (Napoli), e “La quarta onda” di Alessandro Morganti e Angelo Pecorelli, firmato da Quelli del Martedì di Caprarola (Viterbo).
Per la regia, testa a testa fra Enzo Ardone (Ben Hur), Lello Genovese (Venerdì 17) e Francesco Iurlaro, per “Ferdinando” di Annibale Ruccello, lavoro presentato dalla compagnia Incontri di Portici (Napoli).
Passiamo agli interpreti. Fra gli attori si ripropone la terna candidata al trofeo maggiore, con Enzo Ardone (Ben Hur), Luigi Moneta (La quarta onda) e Giuseppe Beato (Venerdì 17), mentre fra le attrici il confronto sarà tra Chiara Delle Carbonare de La Zonta di Thiene (Vicenza), presente con “Mercurio” di Amélie Nothomb, Patrizia Giacchetti di Teatro Drao & TeaTroTre di Ancona, in gara con “Amami!” di Davide Giovagnetti, e Ramona Di Martino (Ferdinando). Quanto ai caratteristi, fra gli uomini le nominations sono andate a Sandro Calabrese (Ben Hur), Giampiero Pozza (Mercurio) e Federico Barlani del Teatro del Corvo di Padova, in gara con “Tre sull’altalena” di Luigi Lunari; tra le donne la sfida si gioca invece tra Anna Chiara Bassan (Mercurio), Valeria Pone (Ferdinando) e Francesca Campogalliani dell’Accademia Teatrale “Campogalliani” di Mantova, in finale con “Il trigamo” di Piero Chiara. Infine, per il migliore allestimento, la terna delle candidate alla vittoria è composta dagli spettacoli “Ferdinando” della compagnia Incontri, “La quarta onda” di Quelli del Martedì e “Improvvisamente l’estate scorsa” di Tennessee Williams della Piccola Ribalta di Pesaro. 
«Ogni anno di più – afferma Mauro Pierfederici, direttore artistico Fita – questo premio ci consente di avere una panoramica ampia sull’evoluzione del nostro teatro a livello nazionale: e l’impressione, anche in questa edizione, è estremamente positiva, confermando come la qualità delle nostre compagnie sia sempre più marcata, sul fronte tecnico come su quello artistico, con una notevole varietà di generi, di autori e di titoli rappresentati». 



 

Nessun commento:

Posta un commento