lunedì 27 ottobre 2014

GOOD MORNING POESIA

GOOD MORNING POESIA
NEL CARCERE DI TORINO E SALUZZO
È un progetto europeo, si chiama "PAROL - Scrittura e Arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura". Iniziato nel 2013 si concluderà nell'aprile del 2015. Coinvolge cinque paesi: Belgio, Italia, Polonia, Serbia, Grecia, con circa 200 detenuti di 20 carceri europee.
Cascina Macondo è l'associazione italiana partner co-organizzatore. Laboratori di scrittura, lettura ad alta voce, ceramica, pittura, poetry slam, scultura, haiku, renga, haiga, haibun, mosaico, fotografia, video, terranno impegnati i detenuti in un percorso di formazione e creatività.
Il progetto PAROL aspira a costruire connessioni creative tra il sistema penitenziario e la società, promuovendo i valori dell'inclusione e della cittadinanza. Una duplice direzione della responsabilità sociale: dai detenuti alla società; dalla società ai detenuti. Parol ha l'obiettivo di attivare, attraverso la molteplicità degli interventi, significative relazioni, riflessioni, partecipazione, scambi e confronti tra i detenuti, gli artisti, tra gli artisti e i detenuti, tra il personale del carcere, le famiglie dei detenuti e quelle delle vittime, le istituzioni cittadine, tra il mondo prigioniero e il mondo libero.
Tra le diverse iniziative particolare rilievo riveste l'attività GOOD MORNING POESIA.
Si tratta di appuntamenti settimanali in carcere durante i quali i detenuti del carcere "Lorusso e Cutugno" di   Torino e quelli di Alta Sicurezza del carcere "Rodolfo Morandi" di Saluzzo, leggono al microfono ad alta voce poesie, haiku, racconti, durante gli orari in cui i detenuti sono a passeggiare nei cortili e tutti possono ascoltare. Sono state dislocate alcune cassette di raccolta all'interno del carcere dove è possibile "imbucare" una propria poesia o il testo di un autore che è stato apprezzato desiderando di sentirlo leggere ad alta voce dal gruppo Parol. In questo modo tutti i detenuti residenti nel carcere, ma anche gli agenti di custodia, sono coinvolti e invitati a partecipare segnalando i testi che amano.
Ogni settimana anche il mondo esterno al carcere partecipa all'appuntamento con un gruppo di lettori volontari che affiancano i detenuti. A proporre i lori testi ad alta voce si alternano i Narratori di Macondo: Anna Abate, Melania Agrimano, Sara Amaiolo, Giusy Amitrano, Arianna Barbarossa,Riccardo Di Benedetto,  Annunziata Di Matteo, Luisa Gnavi, Vittoria Iozzo, Marianna Massimello, Gaia Manuela Napoli, Giulio Cesare Schiavone, Emanuela Squadrelli. 
L'obiettivo è far diventare Good Morning Poesia una consuetudine, un rituale, una "tradizione" dell'Istituto Penitenziario che la ospita, gestita alla fine in maniera autonoma e responsabile dai detenuti. I detenuti che inizieranno questa tradizione, nella previsione che essi possano essere trasferiti in altre sedi o che possano abbandonare il carcere, avranno anche il compito di "tramandare" ad altri detenuti la ritualità di leggere a voce alta ogni settimana una poesia. Una sorta di "passaggio del testimone" affinché la tradizione possa continuare.
Pietro Tartamella, direttore artistico di Cascina Macondo, spiega:
Good Morning Poesia prima di tutto vuole dare ai detenuti l'opportunità di continuare ad esercitarsi con la lettura ad alta voce (le cui tecniche sono state apprese nei laboratori Parol di Cascina Macondo) di fronte ad un pubblico formato dalla popolazione carceraria di quell'Istituto. In secondo luogo mira a responsabilizzare i detenuti nella gestione autonoma di una iniziativa che durerà a tempo indeterminato, il cui impegno è minimo, ma dove le soddisfazioni potrebbero essere molto incentivanti e il "confronto" un momento di crescita personale, emotiva e intellettuale.
Ogni settimana con l'ascolto di poesie diverse si forniscono stimoli culturali in modo piacevole. Il coinvolgimento affettivo e intellettuale farà apprezzare autori nuovi, antichi e moderni, stili diversi, che possono suscitare interessi, approfondimenti, riflessioni. Rendere familiare la poesia e, attraverso l'ascolto, umanizzare le diversità. Ottenere con la ritualità e gli appuntamenti settimanali costanti un' attenzione al tempo che passa, mettendo in risalto la magìa, la bellezza, l'importanza della parola essenziale, della parola viva, del pensiero, dell'emozione, della sensibilità. Ottenere altresì una familiarità con "il punto di vista altro". Good Morning Poesia fornisce a tutti quei detenuti che scrivono poesie un'opportunità di "raccontarsi" affidando i loro  testi al gruppo che si sarà preparato per la lettura pubblica al microfono. Ma anche di "raccontarsi" attraverso un interposto autore i cui testi i detenuti potrebbero suggerire e desiderare di ascoltare e far conoscere. L'iniziativa consente anche di attivare un interscambio di testi fra tutti i detenuti di tutte le carceri europee coinvolte nel progetto Parol al fine di mantenere viva l'idea di transnazionalità e di "comunità che è in relazione"  e che collabora per il raggiungimento dello stesso fine.
Good Morning Poesia infatti è già stata attivata nel 2013 nel carcere di Dendermonde in Belgio, e nel 2012 presso il Liceo Segrè di Torino. Studenti, detenuti, cittadini, possono scambiarsi i testi da leggere ad alta voce, costruendo così, attraverso la poesia, una rete attiva che porta con sé il senso della "comunità".
Il progetto Parol è stato sovvenzionato dalla Comunità Europea, ma ancora non è stata raggiunta la cifra per coprire tutti i costi. Mancano ancora 19.000 euro!
Cascina Macondo ha lanciato una campagna di raccolta fondi: "ADOTTA UNA BOLLA DI SAPONE". Molti cittadini hanno già adottato bolle di sapone (1 bolla = 1 euro). La Fondazione CRT ha dato un contributo per il progetto Parol (ma ha tolto quello che da molti anni dava per le attività di Cascina Macondo rivolte alla disabilità!).
Chi volesse dare il proprio aiuto, ecco l' IBAN per fare un versamento di solidarietà:
IBAN:      IT13C0335901600100000013268
.

vedi link:

ufficio stampa Cascina Macondo APS

Cèntro Nazionale pér la Promozióne délla Lettura Creativa ad Alta Vóce e Poetica Haiku
Borgata Madonna della Rovere, 4 10020 Riva Presso Chieri (TO) - Italia

tel/fax 0039-011 / 94 68 397 - cell. 
0039-328 42 62 517

email: 
info@cascinamacondo.com
    sito web: www.cascinamacondo.com

Nessun commento:

Posta un commento