lunedì 24 febbraio 2014

IL TRUCCO TEATRALE




Termina, nella piena soddisfazione dei partecipanti, il corso intensivo di formazione “Il trucco teatrale”, organizzato dall’Associazione “Nuovo Teatro Aquila”, affiliata FITA, a Prunella di Melito Porto Salvo, nei giorni 21 – 22 – 23 Febbraio u.s.
Docente d’eccezione la truccatrice professionista Apollonia Tolo, che partita da Forlì con un “bagaglio” di bravura, passione, determinazione, simpatia e tanti attrezzi del mestiere, ha letteralmente “stregato” gli allievi mostrando ed insegnando tecniche che fanno del “Trucco teatrale” una vera e propria “Magia” della trasformazione.
Un evento al momento unico in Calabria, che le compagnie “Incanto” ed “Hercules” di Catanzaro, il “Gruppo Spontaneo” di Bovalino (RC) ed alcune delle ragazze dell’Associazione organizzatrice, non si sono fatte sfuggire, ed ecco formata una classe di tutto rispetto che ha potuto “vivere” un’esperienza carica di emozioni, di studio, di accrescimento culturale ed artistico di cui il Teatro amatoriale, almeno in questa Regione, è “avaro” d’iniziative.
Un Corso nato sotto una buona stella, segnato dall'uscita sull'inserto di “Vogue” di un lavoro realizzato da Apollonia che ha permesso agli allievi (12 donne ed 1 uomo) di prendere ancor più contezza dello “spessore” dell’insegnante ed entusiasmando maggiormente sia i corsisti, sia la stessa docente che ha dato vita a tre giorni di studio che rimarranno indelebili nei ricordi di ognuno di essi.
Un plauso a questa donna, la cui bravura è seconda solo alla sua umiltà, che ha conosciuto l’arte del trucco partecipando, tanti anni fa, ad un Corso di formazione proposto da un’ Associazione amatoriale attiva nel forlivese, a testimonianza, se mai ce ne fosse bisogno, di come queste iniziative, “figlie” di uno “Spirito amatoriale”, possono essere uno stimolo importante anche per intraprendere, attraverso  un percorso di studio, una vera e propria professione, con ottimi risultati, come nel caso di Apollonia Tolo.
La Nuovo Teatro Aquila, forte di questo successo emotivo, culturale ed artistico, si augura che presto tanti altri Gruppi teatrali regionali, assieme alla Federazione Italiana Teatro Amatori, possano farsi promotori di altrettante interessanti iniziative e che soprattutto queste, trovino la partecipazione di un sempre maggior numero di Associazioni, perché solo attraverso una condivisione allargata di questi momenti formati si può sperare di “crescere” ed accrescere il valore artistico e personale di ogni amatore e di conseguenza di ogni gruppo.











Nessun commento:

Posta un commento