lunedì 19 febbraio 2018

71° FESTIVAL NAZIONALE D’ARTE DRAMMATICA PESARO




REGOLAMENTO del
71° FESTIVAL NAZIONALE D’ARTE DRAMMATICA
PESARO, SETTEMBRE / OTTOBRE 2018

L’ASSOCIAZIONE AMICI  DELLA  PROSA costituita in Pesaro il 23.4.2005 ad iniziativa del Comune di Pesaro, della Provincia di Pesaro e Urbino, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino – è la naturale prosecuzione del Comitato Organizzatore del Festival Nazionale d’Arte Drammatica sorto nel 1947. L’Associazione,  iscritta in data 31 gennaio 2006 n° 256 del registro delle persone giuridiche della Regione Marche, indice ed organizza la 71^ Edizione del FESTIVAL NAZIONALE D’ARTE DRAMMATICA secondo le norme previste dal presente “REGOLAMENTO”

SCARICA                       REGOLAMENTO
SCARICA                       ALLEGATO 1
SCARICA                       ALLEGATO 2

Festival Interregionale del Monologo 2018



Il concorso è riservato alle attrici e agli attori delle Compagnie Teatrali associate alla Fita UILT e COFAS. Ogni partecipante presenterà un monologo della durata massima di 8 minuti. Il concorso è gratuito non sono previste quote di iscrizione né spese di segreteria


SCARICA                            REGOLAMENTO

domenica 18 febbraio 2018

IL CEDRO D'ARGENTO





La Compagnia teatrale '*LA COMBRICCOLA DEL BAFFO*' organizza il  *5° Concorso Nazionale di teatro amatoriale 'IL CEDRO D'ARGENTO'*
Il concorso è rivolto alle Compagnie di teatro amatoriale operanti su tutto  il territorio nazionale e si terrà dal 7 ottobre al 25 novembre 2018 con  cadenza quindicinale presso il

 *CineTeatro Maria Regina Pacis* - via Kant 8 - 20151 MILANO.


SCARICA                        BANDO

giovedì 15 febbraio 2018

FITA LIGURIA / Un concorso regionale per il Gran Premio del Teatro Amatoriale 2018

Il Teatro “Il Sipario Strappato” di Arenzano, in provincia di Genova, in collaborazione con il Comitato Provinciale genovese e il Comitato Regionale Fita della Liguria, indice il primo Festival Regionale Ligure "Teatro Il Sipario Strappato" – Premio "Nena Taffarello".

Il festival si svolgerà tra maggio e giugno nella struttura della compagnia organizzatrice o in strutture limitrofe.
L’iscrizione è riservata a tutte le compagnie liguri regolarmente affiliate a Fita per l’anno in corso.

La compagnia che si aggiudicherà il premio come migliore spettacolo parteciperà di diritto come finalista al Premio F.I.T.A. Liguria “Tre caravelle” 2018, che rientra nel circuito del Gran Premio del Teatro Amatoriale indetto dalla Fita nazionale.

Per iscriversi c’è tempo fino al 30 marzo prossimo.

lunedì 5 febbraio 2018

FESTA DEL TEATRO 2018 / Incontro tra Palermo e Malta, capitali europee della cultura

La presidente del Comitato provinciale di Palermo della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), Marilia Chiovaro, e il responsabile dell’Ufficio Progetti della Federazione, Giulia Ustica, insieme al consigliere comunale di Palermo Giulio Cusumano hanno incontrato il Parliamentary Secretary for Consumer Protection and Valletta 2018, Deo De Battista, e la Ministra per Gozo, Justine Caruana.
Alle autorità maltesi, i rappresentanti della Federazione e del Comune siciliano hanno presentato la “Festa Nazionale del Teatro” promossa dalla Fita, che dal 2 all’8 settembre prossimi si svolgerà proprio a Palermo, scelta – così come Malta – tra le capitali europee della cultura 2018.
Il cordiale incontro si è svolto in occasione del Click Day organizzato da Confartigianato Sicilia Turismo e Spettacolo, duante il quale Fita ha presentato l’evento. Intanto, macchina federativa in azione per predisporre una festa indimenticabile, ricca di tutte le meraviglie che la splendida regione può offrire: un’idea perfetta (visto il periodo) per coniugare il piacere di una vacanza alla possibilità di incontrare tanti altri appassionati di teatro provenienti da tutta Italia.

Il consigliere comunale di Palermo Giulio Cusumano (a sinista) e la Ministra per Gozo Justine Caruana (a destra), in compagnia della delegazione Fita al Click Day

Un momento della manifestazione, organizzata da Confartigianato Sicilia Turismo e Spettacolo (FOTO: ANTONIO CRUPI)

domenica 4 febbraio 2018

GRAN PREMIO DEL TEATRO AMATORIALE / Vince "Filumena". A Genova anche una tavola rotonda


GENOVA - È "Filumena" di Eduardo De Filippo della compagnia Imprevisti e Probabilità di Formia (Latina), per la regia di Raffaele Furno, il migliore spettacolo della terza edizione del Gran Premio del Teatro Amatoriale, kermesse nazionale organizzata dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita). La premiazione è avvenuta sabato 3 febbraio a Genova, nella sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale.
La compagnia laziale, arrivata alla kermesse grazie alla vittoria a livello regionale del Premio "Mecenate, ha superato al rush finale le altre due superfinaliste: dalle Marche, il Teatro Liolà di Cingoli (MC), Festival "Marche in Atti" con "Amori imperfetti", liberamente tratto da un testo di Donatella Diamanti, per la regia di Enrico Borsini; e, dalla Campania, la Compagnia Mediamusical di Torre del Greco (NA), Premio "Campania Felix" con "Ferdinando" di Annibale Ruccello, regia di Liborio Preite.
La giornata è stata aperta da una vivace tavola rotonda dedicata alla disciplina degli interventi regionali in materia di promozione dello spettacolo dal vivo. La discussione è stata moderata da Franco Bampi, presidente dell'associazione A Compagna, e ha visto la partecipazione di Claudio Muzio, consigliere segretario del Consiglio Regionale della Liguria, del funzionario dell'Assessorato regionale alla Cultura e Spettacolo Daniele Biello, del consigliere comunale di Genova Mario Mascia, del presidente di Agis Liguria Angelo Pastore e di Carmelo Pace, presidente della Fita nazionale.
La Regione Liguria, su proposta dello stesso consigliere Muzio e del collega Angelo Vaccarezza, ha modificato l'art. 1 della L.R. 34/06, inserendo le attività amatoriali tra quelle legalmente riconosciute quali fondamentali epressioni culturali e di intrattenimento, nonchè fattori di sviluppo morale e civile.
Queste attività, come ha evidenziato Biello, consentono di tenere vivo un tessuto socio culturale capillare, diffuso in tutto il territorio, creando un teatro di "prossimità" a basso costo e facimente fruibile da tutti.
Dello stesso avviso Muzio e Mascia, consapevoli del fatto che le attività amatoriali, che nascono in maniera spontanea e sopravvivono grazie alla passione con cui vengono svolte, spesso - nonostante l'alta qualità con la quale esercitano e la redditività che possono produrre - sono economicamente penalizzate. Da qui l'impegno perché la modifica di legge venisse approvata.
«Quello compiuto dalla Regione Liguria – ha sottolineato Carmelo Pace – è un passo importante, poiché riconosce finalmente, da un punto di vista pratico ed economico, l'importanza del lavoro svolto dalle attività amatoriali, consentendone allo stesso tempo la diffusione nel territorio"
Soddisfatto anche Pastore, che ha comunque precisato come questo sia solo un primo passo, anche se significativo, verso un pieno e concreto riconoscimento dell'attività amatoriale: l'attenzione è ora rivolta ai decreti attuativi, senza i quali la legge non può essere applicata.

I vincitori del Gran Premio: la compagnia Imprevisti e Probabilità di Formia

Un altro momento della premiazione: la compagnia vincitrice in compagnia (da destra) del presidente nazionale Fita Carmelo Pace, del consigliere Pasquale Manfredi e del direttore artistico Mauro Pierfederici

Consegna degli attestati ai tre super-finalisti, in lizza per la vittoria

Foto di gruppo per i rappresentanti delle dieci regioni che quest'anno hanno partecipato alla terza edizione del Gran Premio del Teatro Amatoriale
Un momento della tavola rotonda nella Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, a Genova

Il tavolo dei relatori
La consegna della medaglia celebrativa del 70° Fita ad Angelo Pastore

Claudio Muzio riceve la medaglia del 70° Fita dal presidente nazionale Carmelo Pace

Il presidente Carmelo Pace dona la medaglia del 70° Fita a Daniele Biello

A Franco Bampi la medaglia per i 70 anni della Federazione

Mario Mascia con la medaglia del 70° Fita

Eugenio Maliscev con la medaglia coniata per i 70 anni della Federazione



mercoledì 31 gennaio 2018

GRAN PREMIO DEL TEATRO AMATORIALE / Le tre super-finaliste: sabato 3 febbraio a Genova il verdetto e una tavola rotonda



Annunciate le tre super-finaliste del "Gran Premio del Teatro Amatoriale", il "premio dei premi" della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), che nella sua terza edizione ha visto sfidarsi dieci formazioni provenienti da altrettante regioni, ciascuna vincitrice del rispettivo concorso territoriale abbinato alla kermesse nazionale. A contendersi il gradino più alto del podio sono perciò: dalla Campania, la Compagnia Mediamusical di Torre del Greco (NA), Premio "Campania Felix" con "Ferdinando" di Annibale Ruccello, regia di Liborio Preite; dal Lazio, la Compagnia Imprevisti e Probabilità di Formia (LT), Premio "Mecenate" con "Filumena" di Eduardo De Filippo, regia di Raffaele Furno; e, dalle Marche, il Teatro Liolà di Cingoli (MC), Festival "Marche in Atti" con "Amori imperfetti", liberamente tratto da "Indovina da chi andiamo a cena" di Donatella Diamanti, regia di Enrico Borsini.
Per scoprire dove volerà il Gran Premio – e così pure a chi andranno gli altri riconoscimenti individuali messi in palio dalla Federazione – occorrerà attendere sabato 3 febbraio, quando a Genova, nella sontuosa Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, la cerimonia di premiazione concluderà una tavola rotonda, in programma dalle 10, sul tema "Nuove prospettive per il teatro amatoriale - La legislazione regionale in materia di promozione dello spettacolo", promossa da Fita Liguria d'intesa con la Regione, il Comune e l'Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (Agis) ligure, e con la collaborazione dell'associazione culturale A Compagna. Al centro dell'approfondimento, in particolare, la recente modifica – promossa dai consiglieri di Forza Italia Claudio Muzio e Angelo Vaccarezza – dell'articolo 1 della legge regionale sulla disciplina degli interventi di promozione dello spettacolo, che riconosce appieno il ruolo sociale e culturale del teatro amatoriale, aprendo nuove possibilità di collaborazione e sostegno.
Moderato da Franco Bampi, presidente dell'associazione A Compagna, l'incontro vedrà la partecipazione dello stesso Muzio, consigliere segretario del Consiglio Regionale, dell'assessore regionale alla Cultura e Spettacolo Ilaria Cavo, del consigliere comunale di Genova Mario Mascia, del presidente di Agis Liguria Angelo Pastore e di Carmelo Pace, presidente della Fita nazionale.
«Grazie all'impegno del Comitato Fita, e in particolare del consigliere nazionale Giunio Lavizzari Cuneo – commenta Pace –, quello ottenuto in Liguria è un ulteriore e significativo riconoscimento del ruolo del teatro amatoriale, che nella Fita, con le sue oltre 1400 compagnie e i circa 23mila iscritti, ha l'organizzazione di punta a livello nazionale».
Le altre regioni rappresentate al Gran Premio sono state Calabria, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia e Liguria. La giuria è stata composta dall’attore Jader Baoicchi, dalla docente dell’Università di Urbino Gigliola Gori e dal giornalista Vincenzo Varagona. Le due edizioni passate sono state vinte dal Piccolo Teatro di Terracina (Latina) con "Nemici come prima" di Gianni Clementi, per la regia di Roberto Percoco (2015), e dalla compagnia Uomini di Mondo di Ischia (Napoli) con "Sabato, domenica e un'alba" da Eduardo De Filippo, drammaturgia di Corrado Visone, regia di Valerio Buono (2016).

Una scena di "Ferdinando" della comapgnia Mediamusical (Campania)

"Filumena" di Imprevisti e Probabilità (Lazio)

Un momento di "Amori imperfetti" di Teatro Liolà (Marche)